Maca: un valido alleato contro il colesterolo

Mar 6, 2017 // By:Federica Emme // No Comment

Di tutti i benefici che si possono avere introducendo la maca nella propria dieta forse questo è uno dei meno conosciuti.

La prima proprietà che viene sempre esposta a chi non conosce questa radice e ne vuol sapere di più riguarda senza dubbio il suo utilizzo come afrodisiaco. Numerosi studi abbondano su questo tema, ma forse il più significativo di questi è quello pubblicato nella edizione 2008 del CNS Neuroscience & Therapeutics. Per lo studio, i ricercatori hanno analizzato 16 partecipanti (soprattutto donne) che stavano vivendo problemi sessuali a causa del loro continuo utilizzo di antidepressivi. Dopo aver preso regolarmente radice di maca per un lungo periodo, la maggior parte dei volontari ha sperimentato notevoli miglioramenti della libido. Gli studi hanno anche dimostrato che radice di maca aumenta la produzione di sperma e può trattare la disfunzione erettile negli uomini grazie ai suoi alti livelli di glucosinolati.

Altra proprietà importante è quella di essere un potente tonico-adattogeno: la radice di Maca è composto da circa il 10 per cento di proteine, un valore piuttosto alto per essere un ortaggio, che ​​sono necessarie per la costruzione e la riparazione dei tessuti. Inoltre vi troviamo anche il 60% di carboidrati, per lo più sotto forma di amidi e zuccheri, che forniscono al nostro corpo una quantità fenomenale di energia.

Ed ora torniamo a noi. Nella maca sono contenuti diversi tipi di steroli vegetali come il sisterolo, il campesterolo, l’ergosterolo e il brassicasterolo. Gli steroli sono dei lipidi, cioè dei grassi, di origine vegetale. Si trovano negli olii, nei cereali, nella frutta e verdura fresca e nei frutti oleaginosi come le arachidi, le mandorle ed i semi di chia. Il colesterolo invece è di origine animale ed infatti lo troviamo nel burro, nelle uova ecc…

Chimicamente gli steroli hanno una struttura molto simile a quella del colesterolo. Per essere assimilato, il colesterolo deve integrarsi nelle “micelle”, una sorta di trasportatori presenti nelle cellule digestive. Poiché gli steroli vegetali assomigliano molto al colesterolo, se sono presenti in quantità sufficiente all’interno del tubo digerente prendono il posto di una parte del colesterolo nelle micelle con il risultato che ne viene assimilato di meno (quello che non è catturato dai trasportatori viene eliminato con le feci).

Il fegato, però, ha bisogno del colesterolo per produrre i sali biliari (indispensabili per la digestione) e quindi, se questo non è introdotto con l’alimentazione, è obbligato a prelevare il colesterolo LDL che circola nel sangue, la cui concentrazione, di conseguenza, diminuisce gradualmente. Un consumo quotidiano di steroli vegetali, pari a 1-3 g, permette così di ottenere una diminuzione del colesterolo LDL dal 5 al 15%, senza però ridurre il livello di colesterolo HDL I(il colesterolo “buono”, che protegge le arterie).

Fonte:  http://salute.doctissimo.it/colesterolo/farmaci-colesterolo/fitosteroli-colesterolo.html

Di conseguenza, la radice di maca ci può proteggere dall’arteriosclerosi e dalle altre malattie cardiovascolari associate alla presenza di un alto livello di colesterolo.

 

Se volete introdurre la maca nella vostra dieta
potete provare la nostra
Maca peruviana in polvere Biologica
disponibile nello Shop

 

About Federica Emme

Browse Archived Articles by Federica Emme

Related

Sorry. There are no related articles at this time.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

© Gojitaly.it - Natura Viva Garden - P.IVA: 01762850434 - REA: FM194503 - Via Fratte 3588 Casette d'Ete di S.Elpidio a mare (FM)